Acer amplia la famiglia di monitor Predator

Arrivano tre nuovi monitor di grandi dimensioni della serie Predator.

Per i gamer più esigenti (e senza problemi di budget)

La società taiwanese ha presentato tre nuovi display Predator, tutti di grandi dimensioni e uno in particolare con un pannello Oled. Parliamo del modello CG552K, un gigantesco monitor grande 55″ con risoluzione Ultra Hd (3.840 x 2.160 pixel), compatibile con Adaptive Sync di AMD, Vrr (Variable refresh Rate) via Hdmi e frequenza di aggiornamento massima di 120 Hz. Il tempo di risposta è limitato a 0,5 ms con overdrive, inoltre il monitor è certificato DisplayHdr 400, ha un ΔE inferiore a 1 per una perfetta fedeltà cromatica e un gamut pari al 98,5% dello spazio colore Dci-P3.
Un sensore di luce ambientale permette all’elettronica di bordo di regolare in maniera dinamica la luminosità per una visione confortevole, e grazie a un sensore di prossimità il display va da solo in stand by quando il giocatore si allontana.
La sezione connessioni include tre Hdmi 2.0, due DisplayPort 1.4, una Usb C, due Usb 2.0 e 3.0. Completano la dotazione due speaker da 10 watt ciascuno e strisce luminose personalizzabili.


Il Predator X38 è un display curvo con raggio 2300R, diagonale 37,5″, risoluzione Uwqhd (3.840 x 1.600 pixel) e rapporto ultra panoramico 21:9.
Vanta una certificazione DisplayHdr 400 ed è compatibile con GSync di Nvidia, inoltre il suo ΔE inferiore a 1 e un gamut che copre il 98% dello standard Dci-P3 consentono una fedeltà cromatica praticamente perfetta.
La frequenza di refresh arriva a 175 Hz in overclock, mentre il tempo di risposta è di 1 ms.
La base consente tutte le regolazioni: rotazione (± 30°), inclinazione (da – 5° a 25°), altezza con una corsa di 13 centimetri.
Sono disponibili prese Hdmi 2.0, DisplayPort 1.2 e quattro Usb 3.0, inoltre gli altoparlanti stereo sono alimentati con una potenza di 14 watt totali.
Il terzo monitor è il Predator X32, un 32″ con risoluzione Ultra Hd e sezione di retroilluminazione costituita da miniLed, la cui luminosità è modulata su 1.152 zone indipendenti.
I miniLed consentono di raggiungere una luminanza di picco di ben 1.440 cd/m2, valore che ha permesso ad Acer di ottenere una certificazione DisplayHdr 1400. Il pannello Lcd Ips a 10 bit ha un ΔE < 1 e una copertura del 99% di AdobeRgb e di ben l’89,5% dello spazio colore Rec.2020, mentre
la frequenza raggiunge i 144 Hz con la compatibilità con G-Sync Ultimate di Nvidia. Le connessioni includono tre Hdmi 2.1 e DisplayPort 1.4, quattro Usb 3.0. L’audio è fornito da due altoparlanti alimentati con una potenza di 4 watt ciascuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *